Armoniosi nomadi

A metà tra mito e leggenda, raramente avvistati e ancor più raramente compresi, gli enigmatici Pandaren sono stati a lungo un mistero per le altre razze di Azeroth. La nobile storia del popolo dei Pandaren risale a migliaia di anni fa, ben prima degli imperi degli Umani e prima ancora della Separazione del Mondo.

Storia dei Pandaren

Abitanti di una terra rigogliosa e fertile, i Pandaren originariamente lavoravano sotto il controllo opprimente di una razza mostruosa di antichi signori della guerra conosciuti come Mogu. Grazie alla tenacia, alla diplomazia e a una forma unica di combattimento a mani nude, i Pandaren riuscirono in una rivoluzione che depose i Mogu e stabilì un impero Pandaren che prosperò per migliaia di anni.

Onesti e appassionati della buona compagnia, del buon cibo e, ogni tanto, di una bella rissa amichevole, i Pandaren erano contenti di vivere nell'isolamento, che permetteva alla loro cultura di prosperare lontano dall'influenza del resto del mondo. Tuttavia, di tanto in tanto, nasceva un Pandaren con una sete di avventura che rivaleggiava con la sua sete di birra, e lui (o lei) sentiva di dover andare alla scoperta di cosa ci fosse oltre i confini di Pandaria.

Uno dei più famosi di tali viaggiatori fu il Mastro Birraio Chen Triplo Malto, che iniziò partendo alla ricerca di ingredienti esotici per la sua speciale birra e finì col diventare una parte integrante della fondazione dell'Orda.

Durante i giorni tetri che precedettero la Scissione del Mondo, quando i demoni giunsero su Azeroth e misero in pericolo l'intero regno mortale, l'ultimo Imperatore dei Pandaren scoprì un modo per proteggere la propria terra dalla devastazione. Un patto con il destino avvolse la sua terra in una nebbia impenetrabile per diecimila anni, e la natura dell'incantesimo lasciò Pandaria isolata. Ora, mentre alcuni Pandaren si uniscono all'Orda e altri all'Alleanza, tutti si avventurano all'esterno, per guarire il mondo oltre la propria terra d'origine.

Terra natale

L'Isola Errante

Molte generazioni fa, gli esploratori Pandaren iniziarono a radunarsi sul dorso di una tartaruga gigante: Shen-Zin Su. La grande tartaruga solcò le acque degli oceani di Azeroth per secoli, e i Pandaren che vi abitavano persero infine i contatti con la loro madre terra.

Qui sull'Isola Errante, i giovani e arditi Pandaren ora si addestrano e studiano, allenandosi nel combattimento gli uni contro gli altri e apprendendo le basi delle arti marziali

Quando Shen-Zin Su si avvicinò al Maelstrom, la vita sull'Isola Errante, una volta pacifica e istruttiva, entrò in crisi. Il terreno divenne instabile e la vita stessa di Shen-Zin Su si ritrovò in pericolo: la sua traiettoria si fece irregolare e incontrollata, facendolo sprofondare in una spirale letale.

In qualità di uno dei viaggiatori Pandaren più promettenti, dovrai scoprire cosa minaccia veramente l'Isola Errante. Ma il problema che assilla la grande tartaruga ha diverse soluzioni potenziali, e gli studenti dell'Isola sono dibattuti su come affrontarlo. La tua decisione cambierà il futuro e segnerà la strada dei Pandaren in un mondo che ormai è cambiato per sempre.

Abilità razziali

Fazione: Neutrale
I Pandaren possono decidere di affiliarsi all'Orda o all'Alleanza.
Metabolismo efficiente
L'amore per la buona cucina permette ai Pandaren di aumentare i bonus forniti dal cibo.

Specializzazione: Cucina
I Pandaren sono eccellenti cuochi e ricevono un bonus alla competenza in Cucina.
Pace interiore
Durata del bonus all'esperienza dovuto al riposo aumentata grazie alla pace interiore.
Adiposità
La robusta costituzione dei Pandaren permette loro di ridurre i danni da caduta.
Palmo stordente
Colpisce l'avversario con velocità fulminea, incapacitandolo per 4 secondi.

Classi disponibili

Guerriero
Guerriero
Dove c'è una battaglia, ci sono eroi di ogni razza che si esercitano nell'arte della guerra. I Guerrieri combinano forza, carisma e una vasta conoscenza di armi e armature per scatenarsi sul campo di battaglia.
Cacciatore
Cacciatore
Nel corso della storia, molti avventurieri hanno lasciato la comodità delle proprie case, mossi dall'istinto di esplorare gli angoli più remoti del mondo. Coloro che sono riusciti a sopravvivere sono poi diventati Cacciatori.
Ladro
Ladro
Per i Ladri conta solo il contratto che hanno stipulato, e la loro lealtà è in vendita al miglior offerente. Sono mercenari senza scrupoli che impiegano tattiche infide e brutali.
Sacerdote
Sacerdote
I Sacerdoti sono esperti del mondo spirituale e mettono la propria incrollabile fede al servizio degli altri. In un lontano passato decisero di rinunciare alla sicurezza dei propri templi e santuari per supportare gli alleati nelle terre sfregiate dalla guerra.
Sciamano
Sciamano
Gli Sciamani sono guide spirituali di clan e tribù. Abili manipolatori degli elementi, essi possono invocare poteri totemici per guarire o potenziare i loro alleati scatenando allo stesso tempo la furia degli elementi sui loro avversari.
Mago
Mago
Solo chi è dotato di un acuto intelletto e di un'inflessibile disciplina può intraprendere la strada della magia. Gli incantesimi arcani dei Maghi sono tanto potenti quanto pericolosi, e per questo vengono svelati solo agli allievi più promettenti.
Monaco
Monaco
Lottatori a mani nude, i cui stili di combattimento senza armi sono originari dell'antica Pandaria, i monaci sono tanto vari quanto l'energia che li circonda. Possono incassare attacchi mortali grazie ai vapori dei loro infusi, curare flussi rotti di chi e colpire i loro nemici con pugni e calci veloci come il vento.
Cavaliere della Morte
Cavaliere della Morte
Appena il Re dei Lich perse il controllo dei suoi Cavalieri della Morte, questi vollero redimersi per gli orrori commessi sotto il suo comando.

Storia dei Pandaren

Abitanti di una terra rigogliosa e fertile, i Pandaren originariamente lavoravano sotto il controllo opprimente di una razza mostruosa di antichi signori della guerra conosciuti come Mogu. Grazie alla tenacia, alla diplomazia e a una forma unica di combattimento a mani nude, i Pandaren riuscirono in una rivoluzione che depose i Mogu e stabilì un impero Pandaren che prosperò per migliaia di anni.

Onesti e appassionati della buona compagnia, del buon cibo e, ogni tanto, di una bella rissa amichevole, i Pandaren erano contenti di vivere nell'isolamento, che permetteva alla loro cultura di prosperare lontano dall'influenza del resto del mondo. Tuttavia, di tanto in tanto, nasceva un Pandaren con una sete di avventura che rivaleggiava con la sua sete di birra, e lui (o lei) sentiva di dover andare alla scoperta di cosa ci fosse oltre i confini di Pandaria.

Uno dei più famosi di tali viaggiatori fu il Mastro Birraio Chen Triplo Malto, che iniziò partendo alla ricerca di ingredienti esotici per la sua speciale birra e finì col diventare una parte integrante della fondazione dell'Orda.

Durante i giorni tetri che precedettero la Scissione del Mondo, quando i demoni giunsero su Azeroth e misero in pericolo l'intero regno mortale, l'ultimo Imperatore dei Pandaren scoprì un modo per proteggere la propria terra dalla devastazione. Un patto con il destino avvolse la sua terra in una nebbia impenetrabile per diecimila anni, e la natura dell'incantesimo lasciò Pandaria isolata. Ora, mentre alcuni Pandaren si uniscono all'Orda e altri all'Alleanza, tutti si avventurano all'esterno, per guarire il mondo oltre la propria terra d'origine.

Terra natale

L'Isola Errante

Molte generazioni fa, gli esploratori Pandaren iniziarono a radunarsi sul dorso di una tartaruga gigante: Shen-Zin Su. La grande tartaruga solcò le acque degli oceani di Azeroth per secoli, e i Pandaren che vi abitavano persero infine i contatti con la loro madre terra.

Qui sull'Isola Errante, i giovani e arditi Pandaren ora si addestrano e studiano, allenandosi nel combattimento gli uni contro gli altri e apprendendo le basi delle arti marziali

Quando Shen-Zin Su si avvicinò al Maelstrom, la vita sull'Isola Errante, una volta pacifica e istruttiva, entrò in crisi. Il terreno divenne instabile e la vita stessa di Shen-Zin Su si ritrovò in pericolo: la sua traiettoria si fece irregolare e incontrollata, facendolo sprofondare in una spirale letale.

In qualità di uno dei viaggiatori Pandaren più promettenti, dovrai scoprire cosa minaccia veramente l'Isola Errante. Ma il problema che assilla la grande tartaruga ha diverse soluzioni potenziali, e gli studenti dell'Isola sono dibattuti su come affrontarlo. La tua decisione cambierà il futuro e segnerà la strada dei Pandaren in un mondo che ormai è cambiato per sempre.

Continente d'origine

Pandaria

Nascosto nelle nebbie da diecimila anni, fin dai tempi della Grande Separazione, il regno di Pandaria è rimasto estraneo agli eventi del resto del mondo. Le lussureggianti foreste e le montagne impervie nascondono un complesso ecosistema di specie indigene e creature esotiche. Questa è la terra natale dei Pandaren, una razza mitica capace di celebrare la vita in ogni sua forma pur trovandosi sotto l'assedio di un'antica minaccia.

Il nuovo continente si rivela a un mondo sull'orlo della rovina, con l'Alleanza e l'Orda sempre più prossime a una guerra aperta che potrebbe consumare tutta Azeroth. Le nebbie di Pandaria si diraderanno per mostrare al mondo la salvezza? O la battaglia per controllare queste ricchissime nuove lande trascinerà le due fazioni nel baratro della guerra e della distruzione reciproca?

Cavalcatura

Testuggine Draconica

I Pandaren hanno a lungo cercato una cavalcatura che impersonasse i propri valori: pazienza e forza. Con una pelle naturalmente corazzata, un passo costante (indipendentemente dal peso del passeggero) e l'atteggiamento rilassato che asseconda i lunghi viaggi, la Testuggine Draconica è la cavalcatura perfetta per l'avventuriero Pandaren. Nativa dell'entroterra di Pandaria, questa cavalcatura sopraffina è dotata di ogni comodità: mappe, cuscini, sgabelli e una scorta di birra. Comoda e robusta, la Testuggine Draconica cammina con passo lento e costante, trasportando i propri passeggeri verso nuovi territori da esplorare mentre questi si godono una piacevole pennichella.

Maggiori informazioni su altre razze