Tauren
Orda
Onorevoli guardiani

I tranquilli Tauren, nella loro lingua chiamati Shu'halo, abitano da sempre a Kalimdor, dove cercano di preservare l'equilibrio della natura per volere della loro dea, la Madre Terra. Fino a poco tempo fa, i Tauren vivevano come nomadi sparsi nelle Savane e andavano a caccia delle grandi bestie Kodo native di quell'arida regione.

Storia dei Tauren

Durante la Terza Guerra, il potente Capo Tribù dei Tauren Cairne Zoccolo Sanguinario ebbe un incontro casuale con degli Orchi che stavano esplorando Kalimdor. Grazie all'amicizia con il Capoguerra Thrall, Cairne e la sua tribù furono in grado di respingere i nemici e di stabilire una nuova casa a Mulgore: la città di Picco del Tuono. Visto il debito di gratitudine verso l'Orda per il suo aiuto, i Tauren si unirono a Thrall sul Monte Hyjal per difendere Kalimdor dai demoni della Legione Infuocata.

Per anni i Tauren vissero felici a Mulgore. Purtroppo la tragedia li colpì in seguito alla campagna contro il Re dei Lich a Nordania. Sicuro che lo sconsiderato nuovo Capoguerra, Garrosh Malogrido, avrebbe portato l'Orda alla rovina, Cairne sfidò il giovane orco a duello. Il capo Tauren avrebbe avuto facilmente il sopravvento...

Ma, all'insaputa di entrambi i combattenti, Magatha Totem Truce, una matriarca Tauren che nutriva grande disprezzo verso Cairne, avvelenò la lama di Garrosh. Quel veleno paralizzò Cairne e permise a Garrosh di ucciderlo.

I seguaci di Magatha fecero poi irruzione a Picco del Tuono, conquistandola. Tuttavia, Baine, il figlio di Cairne, riuscì a lanciare un contrattacco e riprendere la capitale, bandendo Magatha e i suoi seguaci dalle terre dei Tauren. Nonostante l'incontro fatale tra Cairne e Garrosh, i Tauren non abbandonarono l'Orda. Baine coraggiosamente prese su di sé il peso del governo dei Tauren, mentre i Tauren Alto Monte si stabilirono sulle Isole Disperse per contrastare la crescente corruzione della Legione.

Zona iniziale
Mulgore

Dopo essersi insediati nelle praterie di Mulgore, i colossali Tauren fondarono la magnifica capitale di Picco del Tuono. Negli anni a seguire, i Tauren vissero pacificamente nelle distese centrali di Kalimdor prendendosi cura con estremo rispetto della loro nuova patria. Tuttavia, nulla hanno potuto contro il recente Cataclisma che ha devastato Mulgore. Usciti dalle proprie tane a sud di Picco del Tuono, i feroci Verrospino hanno invaso la Mesa Nuvola Rossa e cinto d'assedio il Campo Narache. Oltre a catturare numerosi Tauren, i Verrospino hanno annientato le forme di vita delle pianure con enormi radici spinose fuoriuscite dal sottosuolo. I Tauren hanno giurato di cacciare queste violente creature e guarire le ferite inferte alla martoriata Mulgore prima che i danni diventino irreparabili.

Abilità razziali
Forza Muscolare
I Tauren sono grandi e possenti guerrieri e ricevono un bonus ai colpi critici.
Specializzazione: Erbalismo
I Tauren ricevono un bonus alla competenza in Erbalismo e raccolgono le erbe molto più in fretta rispetto alle altre razze.
Vigore
L'eccezionale costituzione fisica dei Tauren garantisce un bonus alla salute di base.
Resistenza alla Natura
I Tauren vantano una resistenza innata alla magia della natura.
Zoccolo di Guerra
Colpendo il suolo con i loro potenti zoccoli, i Tauren possono stordire per breve tempo piccoli gruppi di nemici.
Storia dei Tauren

Durante la Terza Guerra, il potente Capo Tribù dei Tauren Cairne Zoccolo Sanguinario ebbe un incontro casuale con degli Orchi che stavano esplorando Kalimdor. Grazie all'amicizia con il Capoguerra Thrall, Cairne e la sua tribù furono in grado di respingere i nemici e di stabilire una nuova casa a Mulgore: la città di Picco del Tuono. Visto il debito di gratitudine verso l'Orda per il suo aiuto, i Tauren si unirono a Thrall sul Monte Hyjal per difendere Kalimdor dai demoni della Legione Infuocata.

Per anni i Tauren vissero felici a Mulgore. Purtroppo la tragedia li colpì in seguito alla campagna contro il Re dei Lich a Nordania. Sicuro che lo sconsiderato nuovo Capoguerra, Garrosh Malogrido, avrebbe portato l'Orda alla rovina, Cairne sfidò il giovane orco a duello. Il capo Tauren avrebbe avuto facilmente il sopravvento...

Ma, all'insaputa di entrambi i combattenti, Magatha Totem Truce, una matriarca Tauren che nutriva grande disprezzo verso Cairne, avvelenò la lama di Garrosh. Quel veleno paralizzò Cairne e permise a Garrosh di ucciderlo.

I seguaci di Magatha fecero poi irruzione a Picco del Tuono, conquistandola. Tuttavia, Baine, il figlio di Cairne, riuscì a lanciare un contrattacco e riprendere la capitale, bandendo Magatha e i suoi seguaci dalle terre dei Tauren. Nonostante l'incontro fatale tra Cairne e Garrosh, i Tauren non abbandonarono l'Orda. Baine coraggiosamente prese su di sé il peso del governo dei Tauren, mentre i Tauren Alto Monte si stabilirono sulle Isole Disperse per contrastare la crescente corruzione della Legione.

Zona iniziale
Mulgore

Dopo essersi insediati nelle praterie di Mulgore, i colossali Tauren fondarono la magnifica capitale di Picco del Tuono. Negli anni a seguire, i Tauren vissero pacificamente nelle distese centrali di Kalimdor prendendosi cura con estremo rispetto della loro nuova patria. Tuttavia, nulla hanno potuto contro il recente Cataclisma che ha devastato Mulgore. Usciti dalle proprie tane a sud di Picco del Tuono, i feroci Verrospino hanno invaso la Mesa Nuvola Rossa e cinto d'assedio il Campo Narache. Oltre a catturare numerosi Tauren, i Verrospino hanno annientato le forme di vita delle pianure con enormi radici spinose fuoriuscite dal sottosuolo. I Tauren hanno giurato di cacciare queste violente creature e guarire le ferite inferte alla martoriata Mulgore prima che i danni diventino irreparabili.

Capitale
Picco del Tuono

Fondata dal saggio Capo Tribù Cairne Zoccolo Sanguinario e dalla sua stoica tribù, la città di Picco del Tuono sovrasta le verdeggianti pianure di Mulgore da una serie di altopiani ventosi. Prima di costruire la capitale, i Tauren erano organizzati fin dall'alba dei tempi in tribù nomadi sotto la costante minaccia di violenti gruppi di Centauri. A Picco del Tuono, questa razza fiera e benevola ha finalmente trovato un luogo sicuro in cui sentirsi a casa.

In seguito alla morte di Cairne nel duello contro il Capoguerra Garrosh Malogrido, la città di Picco del Tuono è caduta in breve tempo sotto il controllo di Magatha Totem Truce e dei membri della sua tribù. Il figlio di Cairne, Baine, ha lanciato un brillante contrattacco utilizzando una flotta di zeppelin. Dopo aver separato strategicamente le forze di Magatha, Baine ha riconquistato Picco del Tuono e riassunto il ruolo di Gran Capo Tribù dei Tauren. Ripresasi dopo i recenti avvenimenti, la capitale è ora nuovamente un bastione di pace e sicurezza per i Tauren di Kalimdor.

Leader
Baine Zoccolo Sanguinario

Il Gran Capo Tribù Baine Zoccolo Sanguinario ha un animo sensibile e valoroso come quello del suo illustre padre, il Capo Tribù Cairne Zoccolo Sanguinario, ma in battaglia è se possibile ancora più temibile. Dopo la morte di Cairne in un duello con il Capoguerra Garrosh Malogrido, Baine lasciò il natio Villaggio di Zoccolo Sanguinario quando gli agenti della matriarca Tauren Magatha Totem Truce attaccarono il centro abitato e occuparono Picco del Tuono. Ancora in lutto per la morte del padre, Baine sferrò un disperato contrattacco e riuscì a riconquistare la capitale dei Tauren.

L'onorevole figlio di Cairne alla fine ha deciso di risparmiare la vita di Magatha, esiliando la matriarca e i suoi rivoltosi alleati tra le aspre Vette di Petrartiglio. Da allora Baine ha assunto il ruolo di Gran Capo Tribù dei coraggiosi Tauren di Mulgore. Nonostante resti l'amaro per la fine di Cairne, Baine ha giurato fedeltà all'Orda e al suo Capoguerra per il bene della sua razza

Cavalcatura
Kodo

I Tauren si tramandano innumerevoli leggende sui grandi kodo muniti di corna delle savane di Kalimdor. Alcuni miti narrano di esemplari estremamente rari vincolati agli spiriti del cielo e delle tempeste, e quindi con la facoltà di controllare il potere degli stessi fulmini. In genere i kodo sono considerati animali docili, ma se vengono istigati diventano molto aggressivi. Pare che in alcuni casi abbiano divorato i nemici in un sol boccone!

Maggiori informazioni su altre razze
WoW Classic
Lancio globale tra
Ora disponibile in tutto il mondo
Giorni
Ore
Min
Sec