La Tomba di Sargeras
Pubblicato a marzo 2017 | World of Warcraft Patch 7.2

Sebbene Gul'dan fosse stato sconfitto alla Rocca della Notte e gli eroi dell'Alleanza e dell'Orda avessero reclutato nuovi alleati per la loro causa, incluso Illidan Grantempesta, la minaccia della Legione era ben lungi dall'essere scongiurata. Kil'jaeden l'Ingannatore, uno dei luogotenenti più fidati di Sargeras, potenziò le difese della Legione alla Riva Dispersa, sperando di utilizzare la Tomba di Sargeras e il potere in essa contenuto per sterminare tutta la vita su Azeroth. Gli Spezzalegione, un'armata speciale formata dai più grandi eroi di Azeroth, combatterono per aprirsi una strada verso la tomba, e lì scoprirono che l'Ingannatore aveva quasi raggiunto il proprio obiettivo. Kil'jaeden portò quindi gli eroi su Argus, la vile patria della Legione, con il proposito di sterminarli tutti, ma il signore Eredar incontrò la fine per mano di Khadgar, Velen, Illidan e dei campioni di Azeroth. Per salvare quanti erano su Argus e per cogliere l'opportunità di combattere la Legione alle sue condizioni, Illidan fece l'impensabile: usò un dispositivo noto come la Chiave di Sargeras per aprire una fenditura che unì i mondi di Argus e Azeroth. L'Alleanza e l'Orda si trovano di fronte a una svolta: devono colpire Argus con tutte le loro forze o rischiano la distruzione per opera dell'eterna minaccia della Legione.

Contenuti correlati
Trailer della patch